Pronto l'ospedale di Jona

Sale Operatorie per Ostetricia e Ginecologia firmate OPERAMED

Inaugurata ieri la struttura dell’ospedale Civile. Sul tetto l’eliporto. Moraglia: «Io credo nei miracoli. E quello che avete fatto nell’ultima settimana è un vero miracolo». È soddisfatto il patriarca Francesco Moraglia per i lavori che hanno restituito alla città, il Padiglione Jona restaurato. «Venezia ha un ospedale moderno», dice il direttore generale dell’Asl 12 Giuseppe Dal Ben, «strutture all’avanguardia. E finalmente non vedremo più le barelle da un reparto all’altro sotto il sole o sotto la pioggia». Il nuovo Jona – cinque piani più l’eliporto sul tetto, l’unico della città – ha una superficie di 11 mila metri quadrati, di cui circa la metà destinati alla degenza. Potrà ospitare 192 posti letto e i reparti di Pediatria, Ginecologìa, Medicina, Pneumologìa, Nefrologìa, Geriatria e Lungodegenza. «Un tassello importante della nuova sanità veneziana», scandisce Dal Ben, che ha invitato alla cerimonia primari, medici e infermieri. «Insieme al Neurodermo, al Semerani e al Gaggia il nuovo Jona rappresenta il nuovo ospedale della città antica». (La Nuova Venezia del 23/07/2014)

(foto dell'agenzia Interpress)

Iscriviti alla Newsletter
Resta sempre aggiornato
sul mondo Operamed

Operamed